conto doganale

COME APRIRE UN CONTO DOGANALE

La procedura accentrata di conteggio dell’Amministrazione delle Dogane (PCD), ossia aprire un conto doganale, è una modalità operativa destinata a tutti gli importatori e agli spedizionieri che pagano regolarmente i tributi sulle merci commerciabili. Essa offre notevoli vantaggi per il titolare del conto:

  • imposizione doganale senza l’uso dei contanti;
  • tempi d’attesa più brevi presso gli uffici doganali, in quanto gli invii vengono liberati già dopo l’accettazione della rispettiva domanda d’imposizione e dopo un’eventuale visita della merce;
  • termine di pagamento per tributi doganale di 5 giorni;
  • termine di pagamento per l’IVA di 60 giorni;
  • su richiesta, al posto della fattura cartacea è possibile ricevere una fattura elettronica.

Per aprire un conto doganale e aderire alla PCD è sufficiente compilare la dichiarazione d’adesione (scaricabile dal sito www.ezv.admin.ch), nella specifica sezione dedicata alla procedura) ed inviarla alla divisione Finanze della Direzione generale delle dogane a Berna. Se si opta per il sistema di addebito diretto (LSV), bisogna compilare la parte centrale dell’autorizzazione di addebito (anch’essa scaricabile alla pagina web di cui sopra) ed inviarla alla propria banca, che inserirà i dati nella parte inferiore e trasmetterà la cedola “B” alla divisione Finanze della Direzione generale delle dogane di Berna.

Per aprire un conto doganale è inoltre richiesta una garanzia da presentare in una delle tre forme qui di seguito descritte:

  • fideiussione generale mediante modulo 22.10, rilasciata da una banca o da un’assicurazione con sede in Svizzera e sorvegliata dall’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA), oppure figurante nell’elenco degli istituti d’assicurazione privati sorvegliati dalla Confederazione. L’istituto garante deve inviare le fideiussioni direttamente alla divisione Finanze della Direzione generale delle dogane. Per l’accettazione della fideiussione l’Amministrazione federale delle dogane riscuoterà una tassa.
  • deposito di titoli a favore dell’ Amministrazione federale delle dogane in un deposito cauzionale bloccato e soggetto a tassa presso la Banca nazionale svizzera a Berna. Se si sceglie questo genere di garanzia, occorre dapprima contattare la divisione Finanze della Direzione generale delle dogane, che deciderà in merito all’accettazione dei titoli. L’Amministrazione federale delle dogane accetta esclusivamente prestiti della Confederazione, obbligazioni di cassa di banche svizzere oppure obbligazioni in franchi svizzeri di debitori indigeni quotate alla borsa svizzera.
  • deposito in contanti (senza interessi) mediante versamento sul conto PostFinance della Direzione generale delle dogane, oppure versamento su apposito conto presso la Banca nazionale svizzera a Zurigo o infine assegno bancario inviato alla Direzione generale delle dogane, divisione Finanze, 3003 Berna. Maggiori dettagli sono forniti sul sito www.ezv.admin.ch

E’ importante sottolineare che per aprire un conto doganale il conto PCD verrà dato solo dopo che la divisione Finanze della Direzione generale delle dogane avrà ricevuto la dichiarazione d’adesione, la garanzia e, se del caso, l’autorizzazione all’addebito diretto.