COS’È IL SEQUESTRO DELLA MERCE?

Il sequestro o confisca della merce è un provvedimento dell’autorità giudiziaria mediante il quale la merce oggetto dello stesso viene sottratta alla disponibilità del proprietario al fine di consentire ulteriori accertamenti ed evitare che la stessa venga...

CHE COS’È UNA “VISITA MERCI”?

La visita merci è un’ispezione materiale attraverso la quale i funzionari doganali verificano la corrispondenza della merce contenuta in una spedizione con i documenti che la accompagnano e con la dichiarazione doganale presentata in dogana. L’ispezione...

RAPPRESENTANZA IN DOGANA ITALIANA, PER QUALE MOTIVO?

E’ disciplinata dagli artt. 40 ss. del TULD n. 43/1973 e dalle successive norme del Codice doganale comunitario artt. 5 ss. Reg. Cee 2913 del 1992. Gli atti e/o le operazioni in Dogana possono essere compiute personalmente e a mezzo di un rappresentante diretto o...

CUMULO PANEUROMEDITERRANEO

Il cumulo paneuromediterraneo rappresenta un sistema di libero scambio fra Paesi europei e Paesi dell’area mediterranea. I singoli accordi di libero scambio fra gli stati e i territori coinvolti sono legati in modo che i prodotti industriali originari di uno Stato...

SDOGANAMENTO UE O IMPORTAZIONE CONVENZIONALE?

QUALI VANTAGGI E SVANTAGGI OFFRE UNO SDOGANAMENTO UE RISPETTO ALL’IMPORTAZIONE CONVENZIONALE NELL’UE? Vantaggi: Se un’impresa europea importa merci da un paese terzo (per es. la Svizzera) in modo convenzionale e dichiara queste merci per la “libera...

DIRITTO TRIBUTARIO

QUALI CONSEGUENZE DI DIRITTO TRIBUTARIO RIGUARDO ALL’IMPOSTA SUGLI AFFARI DERIVANO DALLO SDOGANAMENTO UE? Cercheremo di chiarire le conseguenze di diritto tributario relative all’imposta sugli affari di uno sdoganamento UE sulla base dell’esempio seguente....

COS’È IL MANDATO PER RAPPRESENTANZA INDIRETTA?

Per quanto attiene la “Rappresentanza Indiretta” è necessario che l’operatore doganale sia munito di apposito mandato della ditta esportatrice ad effettuare le pratiche doganali a nome proprio ma per conto dell’operatore economico obbligato. Tale mandato deve essere...

E’ NECESSARIO IL MANDATO PER L’EMISSIONE DELL’EUR1?

Per quanto attiene l’emissione del Certificato di Circolazione delle merci “EUR 1″, qualora le condizioni lo consentano, è necessario che l’operatore doganale sia munito di apposito mandato della ditta esportatrice ad emettere e firmare a nome proprio ma per conto...

CHE COS’È UN TRANSITO?

Il Transito è un operazione doganale garantita dal precedente deposito di una apposita fidejussione che copre i diritti doganali. Quando una spedizione sotto controllo doganale deve essere spostata da un punto all’altro nell’Unione Europea, questa viene scortata da un...

CHE COS’È IL CERTIFICATO EUR 2?

Il formulario EUR 2 è emesso direttamente dall’esportatore senza necessità di visto doganale ed ha lo scopo di documentare il carattere originario delle merci. Attualmente, è utilizzato, nel limite degli importi previsti, per le sole merci oggetto di spedizioni...

CHE COS’È UN FORM A?

Il FORM A è un certificato di origine che viene usato negli scambi tra l’Unione Europea ed i Paesi in via di Sviluppo (PVS) che sono inseriti in appositi elenchi. Con il FORM A il Paese in via di sviluppo attesta che la merce è di sua origine e produzione cosi’ da...

CHE COSA SONO LE ACCISE?

Le accise sono delle imposte sulla fabbricazione di alcuni prodotti di largo consumo applicate da ciascun Stato membro sul proprio territorio in modo autonomo ed in base a svariati criteri. Le più comuni sono quelle applicate all’alcol e a tutti i prodotti da esso...

CHE COS’È UN’IMPORTAZIONE IN FRANCHIGIA?

Si ha importazione in franchigia quando le merci sono importate senza pagamento degli oneri doganali. La “franchigia” degli oneri doganali può derivare da norme particolari come quelle che regolamentano l’importazione di merci destinate a: – sedi diplomatiche;...

CHE COS’È IL CARNET ATA?

CARNET ATA ED IMPORTAZIONE TEMPORANEA Quando le merci devono essere destinate a un uso temporaneo all’estero prevedendo una futura reintroduzione nel territorio nazionale, si puo’ procedere con una esportazione temporanea (DDAT). Le principali merci per le quali viene...

L’APPURAMENTO DELLA BOLLA ITALIANA È VINCOLANTE?

In questo breve paragrafo si vuole solo richiamare l’attenzione sull’attuale prassi doganale in merito all’apposizione del “Visto uscire telematico”: attualmente le Dogane, nel momento in cui la merce in esportazione varca i confini di uno stato appartenente alla CEE,...

QUALI SONO LE CONDIZIONI PER L’EMISSIONE DELL’EUR1?

In prima istanza si sottolinea che la normativa doganale ammette validità alla dichiarazione di origine apposta in fattura (se trattasi di merce prodotta nella Comunità Europea con carattere di PREFERENZIALITA’) sino ad un valore delle merci di Euro 6000,00 (CHF...

CHE COS’È IL T2?

Il T2 (NCTS) è un documento informatico emesso da una dogana (Ufficio di partenza) e destinato ad un’altra dogana (Ufficio di destinazione). Al T2 viene assegnato un numero denominato MRN unico in tutta l’Unione Europea e riconoscibile su tutto il suo territorio (la...

CHE COS’È IL T1?

Il T1 (NCTS) è un documento informatico emesso da una dogana (Ufficio di partenza) e destinato ad un’altra dogana (Ufficio di destinazione). Al T1 viene assegnato un numero denominato MRN (Movement Reference Number), unico in tutta l’Unione Europea e riconoscibile su...

CHE COS’È LA DICHIARAZIONE DI WASHINGTON?

Quando la specie o il prodotto oggetto di una spedizione non fa parte degli elenchi predisposti dalla Convenzione è possibile fornire una dichiarazione in autocertificazione, comunemente denominata Dichiarazione di...

CHE COS’È L’ATR?

L’ATR è un certificato previsto dall’accordo Unione Europea – Turchia e viene emesso per attestare che la merce descritta nel modulo è in libera circolazione cosi’ da consentire l’esenzione del pagamento del dazio. L’esenzione vale per le spedizioni dall’Unione...

COS’È IL DAZIO?

l Dazio è un tributo che viene riscosso dalla dogana all’importazione di merci provenienti da paesi extra CEE ed il pagamento dello stesso consente a questi prodotti di circolare liberamente all’interno del territorio dell’Unione Europea. Questa operazione è chiamata...

COSA SI INTENDE PER SPAZI DOGANALI?

Gli spazi doganali sono le aree destinate alle operazioni doganali e sono, per definizione, le aree di proprietà delle dogane (uffici, magazzini e spazi per la sosta di mezzi di trasporto). Le merci che sono introdotte negli spazi doganali entrano sotto il controllo...

CHE COS’È IL CERTIFICATO EUR 1?

L’ EUR 1 è un certificato che viene emesso all’esportazione per attestare che la merce descritta nel modulo è di origine e produzione comunitaria (si parla di “origine preferenziale”) e viene rilasciato dalla Dogana su domanda scritta compilata dall’esportatore....

CHE COS’È LA REINTRODUZIONE IN FRANCHIGIA?

Nel caso in cui delle merci precedentemente esportate debbano essere reimportate nello stesso territorio così come sono, avendo perso lo status di merce in libera circolazione nella UE dopo l’esportazione, sarebbero assoggettate al pagamento degli oneri doganali. Uno...

CHE COS’È IL T2L?

Si tratta di un documento che attesta la libera circolazione delle merci nell’Unione Europea e viene utilizzato quando si devono raggiungere territori di paesi membri della UE che non fanno parte del Territorio continentale dell’Unione Europea. Questi territori sono...

COS’È UN PUNTO FRANCO DOGANALE?

Le merci il cui impiego finale è incerto, le merci che soggiacciono a dazi elevati nonché le merci contingentate possono essere immagazzinate temporaneamente senza venir sdoganate né tassate. A tal fine si può ricorrere ad un punto franco.Il punto franco doganale è...

QUALI SONO LE VARIE PROCEDURE DI SDOGANAMENTO NELL’UE?

Esistono sostanzialmente due procedure di sdoganamento che si applicano sia all’importazione che all’esportazione: – La Procedura di Accertamento Standard (detta anche “in linea”, con la merce presso gli spazi doganali) che si svolge secondo il seguente flusso:...