ALGERIA

Informazioni per il trasporto, i documenti di spedizione e l'importazione. Trasporti e spedizioni in Algeria

Algerien

Capitale
Algier

Popolazione
40.2 Mio.

Lingue nazionali
Arabo e Tamazight

Valuta
Dinar algerino (DZD)

Prodotto interno lordo (PIL)
USD 175,1 Mia

PIL pro capite
USD 4345

Cifra d’affari esportazioni in Svizzera
CHF 361,51 Mio

Cifra d’affari importazioni dalla Svizzera
CHF 3,42 Mio

Relazioni bilaterali Svizzera–Algeria

Le relazioni bilaterali tra l’Algeria e la Svizzera sono buone e risalgono al periodo della lotta per l’indipendenza e del ruolo positivo svolto dalla Svizzera nei negoziati di Evian tra il Governo provvisorio della Repubblica algerina e le autorità della Francia coloniale. Nel 2015 la Svizzera ha inaugurato ad Algeri un nuovo edificio per l’ambasciata.

Cooperazione economica

Una trentina d’imprese svizzere sono rappresentate in Algeria. L’accordo bilaterale per la protezione degli investimenti e quello inteso a evitare i casi di doppia imposizione in materia di imposte sul reddito e sulla sostanza contribuiscono alla sicurezza giuridica delle relazioni economiche e commerciali tra i due Paesi. Nel settembre 2008 l’Algeria è stata ospite d’onore al Comptoir Suisse di Losanna.
Con un volume di scambi di 676 milioni di CHF l’Algeria era nel 2014 il settimo partner commerciale più importante della Svizzera nel continente africano. La Svizzera esporta tradizionalmente in Algeria  prodotti farmaceutici e agricoli nonché macchinari e importa quasi esclusivamente greggio.
A inizio giugno 2012, l’Algeria e la Svizzera hanno sottoscritto a Ginevra un accordo bilaterale, che è parte del processo di adesione dell’Algeria all’Organizzazione mondiale del commercio.

Disposizioni contrattuali

Accordo preferenziale UE-Algeria PAN-EURO-MED
Sono in vigore gli accordi di doppia imposizione dallo 01/01/2009,
Membro della lega araba.
Utilizzo del carnet A.T.A.
Partner commerciale dell’accordo TIR (attualmente non possibile).

Lingue commerciali

Arabo, francese.

Pesi e misure

Sistema metrico

Valuta

Valuta nazionale: Dinar Algerino (DA)=Centimes (Ct).
Codice ISO: DZD

Tariffa doganale

Sistema armonizzato. Sdoganamento in base al valore della transazione.

Controllo di importazione

E’ in vigore un divieto d’importazione per merci pericolose e macchine usate, impianti e veicoli. Per alcune merci esistono delle dichiarazioni di conformità. La conformità può essere documentata tramite un certificato redatto da un’azienda di verifica accreditata. Esistono delle limitazioni d’importazione per medicinali, prodotti chimici, prodotti alimentari, strumenti di misurazione, apparecchi di telecomunicazione.
Imposta sugli affari: 17%

Condizioni di pagamento e offerte

Il traffico di valuta è sottoposto al controllo della Banque d’Algerie. I contratti d’import/export devono essere depositati presso la banca algerina che dispone i bonifici. Il fondamento giuridico è quello per il quale nessuna valuta deve circolare al di fuori del Paese senza contropartita.
Con la legge finanziaria del 2014 il governo ha abrogato l’obbligo di lettera di credito per le importazioni che sono destinate alla rivendita. D’ora in avanti anche le aziende commerciali pure e semplici possono pagare le merci importate contro documenti, cosa che fino ad ora era consentito solo alle aziende di produzione algerine.
Per le offerte va utilizzata la lingua araba.

Marcatura / etichettatura

Le prescrizioni di etichettatura sono molto rigide per tutte le merci. L’etichetta deve far parte della confezione, deve essere ben visibile e non deve potersi staccare.
Dati: Peso netto, esportatore, produttore. Impacchettamento, importatore, indicazioni d’uso ingredienti, data di scadenza, condizioni di conservazione e di durabilità.
Lingua araba.

Dati originari e imballaggio

Se le designazioni della merce o l’imballaggio appaiono come non provenienti dal Paese d’origine  la marcatura con “Importé de  Suisse” o “Made in……” è prevista se applicabile. Le merci seguenti necessitano della marcatura con il Paese d’origine:
vino, conserve di verdura, pesce conservato prugne secche noci e noccioline, miele, margarina, derivati del latte, utilizzare del materiale d’imballaggio stabile.

Modelli e campioni di merci

I campioni senza valore commerciale sono esenti da dogana.
Procedura per carnet A.T.A. ammessa.

Documenti di spedizione e accompagnamento

a) Fatture commerciali in 3 copie, in francese, con tutti i dati tradizionali, tra cui ad esempio le modalità di pagamento e consegna, i pesi, ecc… Le fatture devono riportare in fondo le seguenti dichiarazioni firmate (facsimile delle firme non accettato): “Nous certifions que les marchandises dénommées dans cette facture sont de fabrication et d’origine de la Suisse et que les prix indiqués ci-dessus s’accordent avec les prix courants sur le marché d’exportation”. ( Certifichiamo che le merci presenti in questa fattura sono di fabbricazione e d’origine della Svizzera e che i prezzi indicati sopra sono in accordo con i prezzi correnti sul mercato delle esportazioni”.
Le legalizzazioni sono necessarie solo se previste dall’importatore.
b) Certificato di provenienza, necessaria 1 copia. La legalizzazione non è necessaria. Per quanto riguarda l’origine delle merci svizzere, indicare “Suisse” o altro Paese se del caso.
c) Le polizze di carico non necessitano alcuna legalizzazione. Sono permesse le polizze di carico d’ordine con indirizzo di notifica.
d) Come dichiarazione d’origine preferenziale / certificato di circolazione 1/EUR-MED per spedizioni nella misura in cui i prodotti ricadano nell’accordo di libero mercato con l’UE. EUR. 1/EUR-MED per spedizioni con un valore di merce fino a € 6.000, bisogna presentare la seguente dichiarazione: “L’esportatore della merce alla quale si riferisce questo documento commerciale dichiara che le merci in oggetto, se non altrimenti specificato, si riferiscono a merci d’origine preferenziale”. Per spedizioni di valore oltre gli € 6.000 il documento di circolazione merci necessario è l’ EUR. 1/EUR-MED. L’esportatore riempie i formulari e la dogana li emette. Gli esportatori autorizzati  possono utilizzare la  dichiarazione d’origine già richiamata previa autorizzazione tramite l’ufficio doganale principale sui documenti commerciali anche per spedizioni oltre  €  6.000 .
e) Certificato d’ispezione: viene redatto nel paese dell’esportatore da un organismo indipendente (non dal fornitore).
f) Certificato di conformità (Certificat de Conformité): il Ministero del Commercio algerino ha pubblicato una lista di merci che devono essere sottoposte ad una verifica di conformità all’importazione presso la postazione doganale d’importazione. In alternativa vi è la possibilità di una verifica di conformità nel paese d’esportazione tramite la società di verifica nel paese esportatore.
g) Pacchetti postali fino a 20 kg: 2 dichiarazioni di contenuto doganale in francese /inglese (carta dei pacchetti esteri), 3 fatture commerciali in francese/inglese.

 

 

EVVDataCenter - L'archivio digitale delle IMe

Oltre 1000 aziende hanno scelto EVVDATACENTER, un prodotto che semplifica notevolmente il disbrigo automatico delle vostre IMe Import, Export, nonché tutta la documentazione inerente le vostre spedizioni. Con EVVdatacenter il ritiro, il controllo, l’archiviazione, le analisi, le statistiche e la ricerca risulteranno nettamente molto più efficienti. Evvdatacenter, il prodotto più venduto, apprezzato ed economico in Svizzera.