GHANA

Informazioni per il trasporto, i documenti di spedizione e l'importazione. Trasporti e spedizioni in Ghana

Ghana

Capitale
Akkra

Popolazione
26.4 Mio.

Lingue nazionali
Inglese, lingue e dialetti locali

Valuta
Cedi (GHS)

Prodotto interno lordo (PIL)
USD 39.2 Mia.

PIL pro capite
USD 1’459

Cifra d’affari esportazioni in Svizzera
CHF 32,2 Mio.

Cifra d’affari importazioni dalla Svizzera
CHF 1’585 Mio.

Relazioni bilaterali Svizzera–Ghana

Svizzera e Ghana intrattengono buone relazioni, fondate su uno scambio pluriennale assai fruttuoso per ambo le parti. I punti cardine delle relazioni sono il vivace commercio, segnatamente di cacao e il Programma di cooperazione del Governo svizzero.

Cooperazione economica

Il Ghana è il secondo partner commerciale della Svizzera nell’Africa sub-sahariana. Nel 2014 la Svizzera ha registrato un volume di scambi commerciali con il Ghana di 1617,6 milioni di CHF (importazioni in Svizzera per 1585,4 milioni di CHF ed esportazioni dalla Svizzera per 32,2 milioni di CHF). La Svizzera importa oro dal Ghana per un valore di 1,5 miliardi di CHF. Inoltre il Ghana è il più importante fornitore di cacao e il secondo fornitore di ananas della Svizzera. Da anni la Svizzera registra un disavanzo commerciale nei confronti del Ghana (1553,2 milioni di CHF nel 2014).
Le esportazioni svizzere in Ghana comprendono in gran parte prodotti farmaceutici, macchinari, in particolare equipaggiamento per la trasformazione alimentare (trattamento dei cereali, cacao, cioccolata) e prodotti di bellezza.

Lingue commerciali

Inglese.

Pesi e misure

Sistema metrico

Valuta

1 Cedi (C) = 100 Pesewas (p).
Codice ISO: GHS (sistema armonizzato)

Tariffa doganale

Sistema armonizzato.

Controllo di importazione

Per la maggior parte delle merci sono necessarie delle licenze specifiche (Specific Import Licences). Solo poche merci possono essere inserite nell’ambito della “Open General Licence”. La merce deve venir caricata prima della scadenza della licenza; dopo la scadenza della licenza le merci caricate vengono considerate delle importazioni illegali. Prima del conferimento di una licenza non è possibile intraprendere alcun carico. La durata di validità della licenza è normalmente di 12 mesi. Le importazioni  per il settore pubblico vengono eseguite tramite il “Ghana Supply Commission” (GSC: Chief Executive, POB M 35, Accra, Tel.: (0023 3-21) 22 81 31, Fax: (0023 3-21) 66 84 52). La “Ghana National Procurement Agency” (GNPA) si occupa di importazioni statali rispetto al settore dei generi alimentari.
Importatori, organizzazioni e persone fisiche possono comprare delle valute straniere per le importazioni senza limiti sia in banca che presso il “Forex Bureau”. La richiesta deve essere accompagnata a della documentazione idonea. E’ prevista l’identificazione del compratore.
Imposta sugli affari: 15%

Destinazione ispezione (DIS)

Lo schema di Destination Inspection  (DIS) è entrato in vigore l’1.4.2000. Il controllo definitivo della merce avviene nei porti di destinazione.

Condizioni di pagamento e offerte

Si raccomanda una lettera di credito irrevocabile e confermata; solo in casi eccezionali cassa contro documenti. Le offerte vanno fatte in linea di principio su base CFR Tema o Takoradi (per carichi aerei Accra). Le indicazioni di prezzo vanno fatte in euro e parallelamente in Cedi. Le importazioni su base incasso hanno l’obbligo di un permesso. Per l’apertura o la conferma le banche autorizzate necessitano un documento attestante che il Paese d’origine della merce e la sede del fornitore sono identici; se non è così segue l’apertura della lettera di credito a nome del produttore. Possibilità di differenziazione esistono presso la Camera di commercio industria e artigianato (associazione di categoria). Si raccomandano lettere di credito in sterline per una stipula più rapida rispetto ad altre valute.
Offerte in inglese.

Ispezione pre-imbarco

Il 02. aprile 2015 il Ghana ha intrapreso procedimento obbligato per il preavviso di spedizioni marittime, il cosiddetto “Advance Shipment Information System” (ASHI). ASHI fornisce alle autorità competenti il “Ghana Shippers Authority” (GSA), cioè le informazioni necessarie sulle spedizioni prima dell’arrivo delle merci al porto del Ghana. I dati trasmessi dall’ASHI permettono una analisi preventiva dei rischi e la possibilità di seguire la spedizione.
La nuova procedura preventiva è tesa a semplificare e velocizzare lo sdoganamento con un maggior risparmio di denaro ed altre spese portuali. Secondo la procedura ASHI lo spedizioniere deve essere già registrato in primo luogo presso la compagnia belga Antaser Afrique BVBA per poter richiedere per iscritto il documento ASHI necessario. Insieme alla richiesta vanno presentati in formato elettronico, in copia i seguenti documenti: fattura di trasporto, fattura commerciale, richiesta di esportazione, packing list e lettera di carico.

Indicazioni di origine

Le merci con dati fuorvianti in materia di origine devono riportare l’indicazione “Made in …”.

Marcatura / etichettatura

Per le merci in importazione devono venir riportate sull’imballaggio le prescrizioni della GSA. In caso di apparecchi elettrici devono essere fornite la garanzia e le istruzioni di sicurezza.
Non si conoscono indicazioni particolari di etichettatura.

Imballaggio

Vanno scelti degli imballaggi robusti e resistenti alle intemperie. Utilizzo degli standard IPPC -ISPM Nr. 15 per confezioni in legno.

Modelli e campioni di merci

Esenti da dogana sono solo alcuni campioni senza valore commerciale e riconosciuti come tali controllore dalla dogana.
In generale vengono riconosciuti come campioni solo se privi di valore.

Documenti di spedizione e accompagnamento

Documenti abituali, nonché:

a) 3 fatture doganali in inglese con una stampa particolare (Combined Certificate of Value and Invoice) per merci che vengono sdoganate a seconda del valore (prescrizioni severe per la compilazione delle fatture doganali). Chiedere alla Camera di commercio industria e artigianato. Non è necessaria alcuna autenticazione;

b) Le fatture commerciali devono contenere i dettagli della fattura doganale. Il valore FOB deve essere fornito se l’assicurazione è stipulata in Ghana, il valore CIF non è ammesso in fattura. Le certificazioni non sono obbligatorie.

Si raccomanda di seguire le istruzioni dell’importatore. Si consiglia la seguente dicitura: “We confirm that the goods covered by this invoice are supplied from stock”;

b) Il certificato d’origine non è necessario;

d) Polizze di carico d’ordine non legalizzate, packing list in inglese in 2 copie;

e) Pacchetti postali e di posta aerea fino a 20 kg. 1 carta pacchetto estero , 1 contenuto doganale in inglese;

f) Necessario il packing list. Indicazione importante: tutte le spedizioni in export devono avere in allegato una fattura doganale che è necessaria per l’eventuale risarcimento danni. Non inviare agli importatori le fatture doganali prima del pagamento della spedizione.

Quando le fatture  vengono fornite prima del pagamento della merce si consiglia la marcatura in fattura “Not valid for customs purposes” ed in tali casi le fatture non vanno firmate;

Attenzione: dal 06.09.2010 è in vigore la  UCR-Nr. nelle lettere di vettura, fatture doganali, packing list e certificato d’ispezione. Si tratta del numero di referenza unità  dell’organizzazione mondiale delle dogane per spedizioni merci – Unique Consignment Reference Number. Esso deve venir richiesto all’importatore. Per saperne di più www.ghanatradenet.com

 

EVVDataCenter - L'archivio digitale delle IMe

Oltre 1000 aziende hanno scelto EVVDATACENTER, un prodotto che semplifica notevolmente il disbrigo automatico delle vostre IMe Import, Export, nonché tutta la documentazione inerente le vostre spedizioni. Con EVVdatacenter il ritiro, il controllo, l’archiviazione, le analisi, le statistiche e la ricerca risulteranno nettamente molto più efficienti. Evvdatacenter, il prodotto più venduto, apprezzato ed economico in Svizzera.