COLOMBIA

Informazioni per il trasporto, i documenti di spedizione e l'importazione. Trasporti e spedizioni in Colombia

Colombia

Capitale
Bogotá

Popolazione
47.1 Mio.

Lingue nazionali
Spagnolo

Valuta
Peso colombiano (COP)

Prodotto interno lordo (PIL)
USD 388.4 Mrd.

PIL pro capite
USD 8238 (est.)

Cifra d’affari esportazioni in Svizzera
CHF 408.3 Mio.

Cifra d’affari importazioni dalla Svizzera
CHF 206 Mio.

Relazioni bilaterali Svizzera–Colombia

La Svizzera e la Colombia intrattengono relazioni strette e diversificate, curate grazie a consultazioni politiche e incontri regolari ad alto livello. La Colombia appartiene al gruppo dei Paesi prioritari per l’aiuto umanitario, la promozione della pace e la cooperazione allo sviluppo economico. Gli scambi commerciali tra i due Paesi sono dinamici.

Cooperazione economica

La Colombia è il quarto partner commerciale della Svizzera in America latina. Grazie al suo potenziale economico e all’accordo di libero scambio con l’AELS, entrato in vigore il 1° luglio 2011, i rapporti economici si sono intensificati.
Nel 2015 la Svizzera ha importato dalla Colombia merci per un valore di 575,8 milioni CHF. Si è trattato soprattutto di pietre e metalli preziosi (oro 64%) e di prodotti agricoli (caffè 22%). Le esportazioni svizzere verso la Colombia si sono attestate a 434 milioni CHF ed erano costituite principalmente da prodotti chimici e farmaceutici, macchinari e orologi. A fine 2014 i capitali svizzeri investiti in Colombia ammontavano a circa 977 milioni CHF e le imprese svizzere attive nel Paese occupavano circa 11’511 persone.

Disposizioni contrattuali

UE – Colombia: inclusa nelle preferenze tariffarie generalizzate autonome.
Contratto sull’incentivazione e la protezione di investimenti di capitali.
Convezione per evitare le doppie imposizioni delle imprese di trasporto aereo e marittimo.
Membro della Comunità andina: Bolivia, Ecuador, Colombia, Perù e Venezuela.
Membro degli Stati andini (AND) Colombia, Perù.

Lingue commerciali

Spagnolo.

Pesi e misure

Sistema metrico

Valuta

Valuta nazionale: Peso colombiano (Col $) = 100 centavos (c, cvs).
Codice ISO: COP

Tariffa doganale

Sistema armonizzato.

Controllo di importazione

In linea di principio la licenza di importazione ha una validità di 6 mesi, la registrazione di 6 e/o 12 mesi. La spedizione delle merci deve avvenire entro il periodo di validità della licenza e/o registrazione.
Per ottenere una licenza o registrazione, le merci soggette a ispezione devono essere preventivamente denunciate al Ministero colombiano del Commercio, dell’Industria e del Turismo (MinCIT).
La registrazione dell’importazione riguarda tutte le merci soggette a un permesso o a un’approvazione da parte di un’autorità, ad esempio animali, piante, specie protette, alimenti, cosmetici, farmaci e dispositivi medici, fatture consolari (KF) e merci che devono essere conformi allo standard colombiano.
Il MinCIT mette a disposizione una lista delle merci con obbligo di licenza d’importazione.
Imposta sugli affari: 16%

Condizioni di pagamento e offerte

Solitamente lettera di credito, pagamento con presentazione di documenti (D/P), in casi estremi 90 giorni per importatori solventi .
Accettazione (D/A) Fatturazione USD. Offerte generalmente in US $ su base FOB; tasso di cambio solitamente indicato. Offerte in lingua spagnola.

Indicazioni di origine

Non prescritte.

Marcatura / etichettatura

Marcatura casse: indicazione del peso lordo e netto nel sistema metrico su entrambi i lati.
Prestare attenzione al fatto che l’eventuale marcatura deve corrispondere all’indicazione “Pais de Origen” nel “Registro”.

Imballaggio

Imballaggio per spedizioni marittime più leggero possibile, ma robusto, poiché lo sdoganamento avviene in base al peso lordo, particolarmente durevole per garantire la protezione contro forti sollecitazioni e contro l’umidità per le difficili condizioni di trasporto ad alta quota. Dal 01.01.2005 per gli imballaggi in legno si applica lo standard ISPM 15.
(Standard delle misure fitosanitarie)

Modelli e campioni di merci

I campioni senza valore commerciale sono esenti da dazio doganale.
I documenti per i campioni gratuiti devono essere provvisti della dicitura “Muestra sin valor comercial”. Non è ammessa la spedizione di campioni soggetti a dazio doganale come “campionario di merci” o “pacchetto”.
Per campioni di maggior pregio dovrebbe in ogni caso essere richiesta una “Licencia No-Reembolsable”.

Documenti di spedizione e accompagnamento

Documenti tradizionali, nonché:

a) Fatture commerciali (numero aperto o secondo lettera di credito), in lingua spagnola, con tutte le indicazioni commerciali tradizionali, con la seguente dichiarazione: “Certificamos bajo juramento que los precios de esta factura son los que cargamos al cliente y que la mercancia a que ella se refiere es originaria de Suiza (Paese di origine). En fé de lo expuesto, firmamos la presente declaración en … (Città, Stato)”, Data, firma.

La fattura può essere redatta in Euro; l’importo finale deve comunque essere indicato anche in US $.

Per la denominazione della merce utilizzare la stessa identica dicitura riportata nel “Registro” e/o sulla licenza. Deve essere anche aggiunto il numero di tariffa doganale indicato. Se il “Registro” e/o la licenza contengono un “Hoja descriptiva” (allegato con informazioni più dettagliate delle merci indicate nel “Registro”), queste informazioni devono essere riportate per esteso sulla fattura.

Per le auto e gli autocarri vigono regolamentazioni speciali.

L’autenticazione della Camera di Commercio e la legalizzazione consolare non sono richieste;

b) Certificati di origine solo in casi particolari, in 2 copie (per determinate merci, ad esempio alimenti, trattori, motori per auto, pezzi di ricambio auto ecc., chiedere alla CCIAA);
c) Spedizioni marittime: le polizze di carico (1 originale, 3 copie) devono indicare il destinatario conformemente alla licenza d’importazione, indicare il relativo numero, la data di emissione e scadenza e riportare il numero di tariffa doganale. Carico all’ordine non ammesso;
d) Colli postali fino a 20 kg: 1 bollettino di spedizione estero, 1 dichiarazione doganale in spagnolo/francese/inglese;
e) Prove dell’origine preferenziale: EUR 1 (emissione ad opera dell’ufficio doganale), dichiarazione di origine sulla fattura (ogni esportazione fino al valore limite di 6000 Euro) e “Esportatori autorizzati” senza limite di valore.

Testo della dichiarazione di origine:

L’esportatore delle merci contemplate nel presente documento (autorizzazione doganale n. …) (1) dichiara che, salvo indicazione contraria, le merci sono di origine preferenziale …(2). Se la dichiarazione sulla fattura viene compilata da un esportatore autorizzato, il numero di autorizzazione dell’esportatore autorizzato deve essere indicato al punto (1). Nel caso il dichiarante non sia un esportatore autorizzato, le parole tra parentesi possono essere omesse e/o lo spazio può essere lasciato vuoto. (2) Indicare obbligatoriamente l’origine dei prodotti. Se la dichiarazione sulla fattura si riferisce integralmente o in parte a prodotti originari di Ceuta e Melilla, l’esportatore è tenuto ad indicarlo chiaramente, mediante la sigla “CM”.

 

EVVDataCenter - L'archivio digitale delle IMe

Oltre 1000 aziende hanno scelto EVVDATACENTER, un prodotto che semplifica notevolmente il disbrigo automatico delle vostre IMe Import, Export, nonché tutta la documentazione inerente le vostre spedizioni. Con EVVdatacenter il ritiro, il controllo, l’archiviazione, le analisi, le statistiche e la ricerca risulteranno nettamente molto più efficienti. Evvdatacenter, il prodotto più venduto, apprezzato ed economico in Svizzera.