GIAMAICA

Informazioni per il trasporto, i documenti di spedizione e l'importazione. Trasporti e spedizioni in Giamaica

Jamaica

Capitale
Kingston

Popolazione
2.76 Mio.

Lingue nazionali
Inglese

Valuta
Jamaika-Dollar (JMD)

Prodotto interno lordo (PIL)
USD 15.5 Mrd.

PIL pro capite
USD 5600 (est.)

Cifra d’affari esportazioni in Svizzera
CHF 12.1 Mio.

Cifra d’affari importazioni dalla Svizzera
CHF 2 Mio.

Relazioni bilaterali Svizzera–Giamaica

Le relazioni tra la Svizzera e la Giamaica sono buone ma non particolarmente intense.

Cooperazione economica

Gli scambi commerciali tra la Svizzera e la Giamaica sono minimi. Nel 2015 la Svizzera ha importato merci per un valore di 2,33 milioni CHF, tra cui essenzialmente prodotti agricoli, in particolare cacao, e alcol, mentre le esportazioni hanno raggiunto un volume di 11,12 milioni CHF e hanno riguardato principalmente orologi e macchinari nonché, in misura minore, prodotti chimici.

Lingue commerciali

Inglese.

Pesi e misure

Sistema metrico

Valuta

Dollaro giamaicano (J$) = 100 cents (c); Valuta con tasso di cambio fluttuante.
Codice ISO: JMD

Tariffa doganale

Sistema armonizzato.

Controllo di importazione

La maggior parte delle merci possono essere importate senza licenza. La licenza è ancora obbligatoria solo per circa 50 articoli riportati in una lista emessa dal Ministero per l’industria, il commercio e la tecnologia. Un’altra lista (elenco importazioni ristrette) riporta le merci con divieto d’importazione, tra cui ad esempio, con alcune eccezioni, autovetture, autocarri, pezzi di ricambio per auto, armi, apparecchi automatici per i giochi d’azzardo e alcuni prodotti farmaceutici. Le deroghe possono essere autorizzate, previa richiesta, dal “Trade Board” (Ministero del commercio). In generale, le licenze hanno una validità di 6 mesi. L’arrivo delle merci deve avvenire prima della scadenza della licenza.
Le restrizioni valutarie sono abolite dal 1991; tuttavia la carenza di valuta estera è elevata.
Imposta sugli affari: 16,5%

Condizioni di pagamento e offerte

Solitamente lettera di credito, confermata, irrevocabile, in caso di rapporti commerciali consolidati anche D/P (pagamento con presentazione di documenti).
Offerte in US $ CIF Kingston (possibilmente), oppure FOB porto di esportazione.
Offerte in lingua inglese, possibilmente in dollari USA CIF Kingston o FOB porto di esportazione.

Indicazioni di origine

Sono richieste le indicazioni di origine sulle merci e sull’imballaggio solo se si utilizza la lingua inglese. Quindi denominare con “Made in …”, ove applicabile. Rispettare il divieto di false menzioni.

Marcatura / etichettatura

Rispettare le normative di etichettatura per i prodotti farmaceutici e gli alimenti. L’etichettatura deve riportare il nome e l’indirizzo del produttore e dell’importatore; sono richieste indicazioni precise relativamente al contenuto, alla capacità e alla data di scadenza.

Imballaggio

Usare imballaggio per spedizioni marittime come protezione da sollecitazioni e movimentazione rude, dal calore e dall’umidità. Chiedere ulteriori informazioni all’importatore. È preferibile il trasporto in containers.

Modelli e campioni di merci

I campioni senza valore commerciale sono esenti da dazio doganale; quelli dei rappresentanti di commercio sono soggetti a pratiche doganali.

Documenti di spedizione e accompagnamento

a) Fatture commerciali (HR) in 3 copie, in inglese; non autenticate, come modulo si consiglia il formulario quadro ECE; possibilità di usare la carta intestata; indicazioni classiche, dettagliate, in particolare il Paese di origine; in fondo alla fattura commerciale (HR) la seguente dichiarazione:

“Si dichiara che questa fattura riporta il prezzo effettivo delle merci descritte, che non è stata né sarà emessa alcuna altra fattura e che tutti i dettagli e particolari sono veri e corretti”. Firma originale. Non si accettano firme in facsimile;

b) 1 certificato di origine, in inglese, autenticato dalla CCIAA (Camera di Commercio e Industria), per le merci con obbligo di licenza. Come Paese di origine indicare “Swiss” o “Unione Europea” se del caso;
c) Prove di origine preferenziale:

EUR.1 (emissione ad opera dell’ufficio doganale)

Dichiarazione di origine sulla fattura

– ogni esportazione fino al valore limite di 6000 €

– “esportatori autorizzati” senza limite di valore

Testo della dichiarazione di origine:

L’esportatore delle merci contemplate nel presente documento (autorizzazione doganale n…….) (1) dichiara che, salvo indicazione contraria, le merci sono di … (2) origine preferenziale. Se la dichiarazione sulla fattura è compilata da un esportatore autorizzato, il numero dell’autorizzazione dell’esportatore autorizzato deve essere indicato al punto (1). Nel caso il dichiarante non sia un esportatore autorizzato, le parole tra parentesi possono essere omesse e/o lo spazio può essere lasciato vuoto. (2) Indicare obbligatoriamente l’origine dei prodotti. Se la dichiarazione sulla fattura si riferisce integralmente o in parte a prodotti originari di Ceuta e Melilla, l’esportatore è tenuto ad indicarlo chiaramente, mediante la sigla “CM”;

d) Polizze di carico non autenticate; sono possibili polizze di carico all’ordine con indirizzo di ritorno;
e) Colli postali fino a 15 kg; 1 APK (cartolina pacchetto estero), 1 ZI (dichiarazioni in dogana) inglese.

 

EVVDataCenter - L'archivio digitale delle IMe

Oltre 1000 aziende hanno scelto EVVDATACENTER, un prodotto che semplifica notevolmente il disbrigo automatico delle vostre IMe Import, Export, nonché tutta la documentazione inerente le vostre spedizioni. Con EVVdatacenter il ritiro, il controllo, l’archiviazione, le analisi, le statistiche e la ricerca risulteranno nettamente molto più efficienti. Evvdatacenter, il prodotto più venduto, apprezzato ed economico in Svizzera.