MESSICO

Informazioni per il trasporto, i documenti di spedizione e l'importazione. Trasporti e spedizioni in Messico

Mexico

Capitale
Messico City

Popolazione
120,2 Mio. (est.)

Lingue nazionali
Spagnolo

Valuta
Peso messicano (MXN)

Prodotto interno lordo (PIL)
USD 1’296 Mia.

PIL pro capite
USD 10’837

Cifra d’affari esportazioni in Svizzera
CHF 1’741 Mio.

Cifra d’affari importazioni dalla Svizzera
CHF 1’188 Mio.

Relazioni bilaterali Svizzera–Messico

La Svizzera e il Messico hanno relazioni strette e molteplici. I due Paesi sono attivi in particolare a livello multilaterale e difendono spesso posizioni simili. Gli scambi commerciali sono intensi: il Messico è il secondo partner commerciale della Svizzera in America latina.

Cooperazione economica

Nel quadro dell’Accordo di libero scambio AELS-Messico i due Paesi si impegnano a rafforzare il commercio bilaterale. Attualmente sono in corso colloqui concernenti un aggiornamento dell’accordo. La Svizzera è tra i principali investitori in Messico, con investimenti diretti pari a circa 7,6 miliardi CHF nel 2014. Le imprese svizzere attive in Messico impiegano oltre 31’700 persone.
Nel 2015 le esportazioni messicane in Svizzera hanno raggiunto un importo di 1,7 miliardi USD, mentre quelle svizzere in Messico hanno superato gli 1,4 miliardi USD.
Al fine di promuovere il commercio, nel maggio del 2012 in Messico è stato aperto un ufficio commerciale (Swiss business Hub) di Swiss Global Enterprise (SGE).

 

Lingue commerciali

Spagnolo, in parte inglese.

 

Pesi e misure

Sistema metrico

 

Valuta

Peso messicano (mex. Peso) = 100 Centavos (C, cts).
Codice ISO: MXN

 

Tariffa doganale

Sistema armonizzato. Sdoganamento in base al valore della transazione.

 

Controllo di importazione

Le importazioni sono in larga misura liberalizzate. Le licenze di importazione (per ca. 380 posizioni tariffarie) devono essere richieste dall’importatore presso il Ministero per il commercio e la promozione dell’industria: Secretaria de Economia, Direccióón General de Servicios al Comercio Exterior, Periferico Sur No. 3025, 3. Piso, Heroes de Padierna, 10700 Mexico, D. F. – tel.: (00525) 683, 43 44, fax: (00525) 683 39 90.
La procedura di approvazione è stata semplificata e ridotta (15 giorni). Le licenze sono rilasciate automaticamente, se la richiesta non può essere elaborata o conclusa entro 72 ore lavorative.
Esiste l’obbligo di registrazione, ad esempio, per le seguenti merci: petrolio grezzo prevalente, gas metano, prodotti petroliferi, farmaceutici, agricoli e generi alimentari, nonché macchinari utilizzati e dispositivi per l’elaborazione dei dati, attrezzature per l’industria e i trasporti. È sufficiente indicare il codice della merce a 4 o 6 caratteri/cifre. La “Secretaría de Economía” da marzo 2015 ha fissato un nuovo standard per  attrezzature per periferiche dati, che devono essere importate, commercializzate e distribuite in Messico. Lo standard NOM-EM-015-SCFI-2015 disciplina le specifiche elettriche e meccaniche, i metodi di prova e i parametri tecnici minimi. Lo standard sarà per il momento valido per sei mesi e la sua validità può essere prolungata solo una volta per ulteriori sei mesi.
L’introduzione di sostanze psicotrope e sostanze che creano dipendenza è soggetta a particolari restrizioni.
Approvazioni d’importazione: validità di 12 mesi (proroga unica: 3 mesi). Le merci devono essere importate in Messico entro questo  termine. Se non si presenta la licenza per le merci che necessitano di questa, gli uffici della dogana respingono lo sdoganamento. Pertanto si consiglia all’esportatore di accertarsi presso il destinatario, prima della spedizione delle merci, che sussista una licenza.
I dati della fornitura devono coincidere perfettamente con quelli della licenza. Tutte le importazioni in Messico devono esse conformi alle norme in vigore e alle disposizioni sulla marcatura.
Per il disbrigo delle pratiche doganali deve essere interessato un agente doganale autorizzato in Messico, che rappresenti l’importatore e si assuma l’incarico di effettuare la dichiarazione delle merci per suo conto.
Gli importatori possono acquistare valute presso le banche ad un tasso di cambio controllato; il presupposto è la presentazione del certificato di sdoganamento, della copia della fattura ed eventuali documenti relativi ai costi accessori dell’importazione; per le merci con obbligo di licenza, si deve avere la licenza d’importazione.
Imposta sugli affari: 16%

 

Condizioni di pagamento e offerte

Si consiglia la disposizione di una lettera di credito irrevocabile.
Offerte sui prezzi FOB in euro, dollari o mex. $. Fatturazione in euro difficilmente applicabile.
Offerte e prospetti in lingua spagnola.
Garanzie di esportazione statali per le esportazioni: in misura limitata, sono possibili soluzioni di copertura sino ad una durata del credito limitata a 360 giorni.

 

Indicazioni di origine

È vietata qualsiasi indicazione d’origine ingannevole.

 

Marcatura / etichettatura

Le disposizioni sull’etichettatura valgono per i beni di consumo e i prodotti tessili, che devono essere conformi alle norme messicane (rivolgersi alla Camera di commercio e dell’industria).

 

Imballaggio

Contrassegnare le casse con una marcatura e un numero; tali indicazioni devono corrispondere a quelle riportate sulle fatture commerciali e sui documenti di spedizione. In una cassa non devono essere contenute merci soggette a diverse tariffe doganali, per evitare costi inutili.
ISPM N. 15 applicabile.
Modifiche delle norme sul trattamento degli imballaggi di legno rese note il 18.10.11 (prospetto su https://www.ippc.int/index.php?id=13399).

 

Modelli e campioni di merci

Campioni esenti da dazio doganale se privi di valore commerciale e se solo di presentazione della merce.
I campioni devono essere fatti in modo da non poter essere né utilizzati, né venduti. Il materiale pubblicitario per fiere e congressi viene normalmente accettato come modello senza valore, se il valore per ciascuna spedizione non supera US $ 50. Per pezzi da  esposizione e altra attrezzatura per una fiera può essere applicata la procedura del Carnet ATA. Informazioni presso la Camera di commercio e dell’industria.

 

Documenti di spedizione e accompagnamento

a) Fatture commerciali, con firma giuridicamente valida, necessarie 3 copie, spagnolo o inglese; la legalizzazione a livello consolare non è necessaria. Informazioni dettagliate su: prezzo (prezzo unitario, prezzo complessivo, valore complessivo), trasporto, numero di colli, Paese d’origine, codice fiscale dell’esportatore. In calce alle fatture commerciali, apporre la formula di giuramento con firma come segue: “Declaramos bajo juramento que los precios indicados en esta factura son los mismos que rigen en el mercado del lugar de su compra”. Osservare le norme speciali per le sostanze psicotrope (rivolgersi alla Camera di commercio e dell’industria);
b) Certificati d’origine in generale non necessari. L’elenco delle merci che necessitano del certificati d’origine è da richiedere presso la Camera di commercio e dell’industria; se necessario in caso di origine svizzera della merce: “Suiza” o soltanto “Unión Europea” per merci europee;
c) Polizza di carico non asseverata, indirizzo Notify necessario;
d) Certificato EUR 1 per prova di origine preferenziale con valore superiore ai 6 000 € (1 copia). L’emissione è a cura degli uffici doganali. Per valori fino a 6 000 € indicare nella fattura o altro documento commerciale la seguente dichiarazione: “Exportador de los productos incluidos en el presente documento (exportador autorizado, autorización No. DE/xxxx/yy/zzzz, expedido por las autoridades aduaneras de la ciudad de (domicilio del exportador)) declara que, salva indicación en sentido contrario, estos productos gozan de un origen preferencial en la …” Luogo e data, firma dell’esportatore e nome del firmatario in stampatello (i certificati d’origine da Ceuta e Melilla devono essere chiaramente contrassegnati con la sigla “CM”). Nel campo 2 dell’EUR 1 deve essere riportato European Community / Comunidad Europea e Mexico, nel campo 4 in caso di merci svizzere deve essere riportato “Suiza”, nel campo 8 anche il numero di tariffa doganale (sistema armonizzato) a 6 cifre e nel campo 10 il numero della fattura commerciale con la data;
e) Pacchetti postali fino a 20 kg: 1 scheda pacchetto per l’estero, 1 dichiarazioni in dogana (spagnolo/francese).

EVVDataCenter - L'archivio digitale delle IMe

Oltre 1000 aziende hanno scelto EVVDATACENTER, un prodotto che semplifica notevolmente il disbrigo automatico delle vostre IMe Import, Export, nonché tutta la documentazione inerente le vostre spedizioni. Con EVVdatacenter il ritiro, il controllo, l’archiviazione, le analisi, le statistiche e la ricerca risulteranno nettamente molto più efficienti. Evvdatacenter, il prodotto più venduto, apprezzato ed economico in Svizzera.