UCRAINA

Informazioni per il trasporto, i documenti di spedizione e l'importazione. Trasporti e spedizioni in Ucraina

Ukraine

Capitale
Kiev

Popolazione
44,3 Mio. (Januar 2014)

Lingue nazionali
Ucraino (ufficiale), regionali russo e altre lingue.

Valuta
Hrywnja (UAH)

Prodotto interno lordo (PIL)
USD 90,10 Mrd

PIL pro capite
USD 2109

Cifra d’affari esportazioni in Svizzera
CHF 474 Mio.

Cifra d’affari importazioni dalla Svizzera
CHF 213 Mio.

Relazioni bilaterali Svizzera–Ucraina

La Svizzera e l’Ucraina hanno avviato relazioni diplomatiche, seguite immediatamente dall’apertura di un’ambasciata di Svizzera in Ucraina e un’ambasciata ucraina in Svizzera, subito dopo la proclamazione dell’indipendenza del Paese, nel dicembre del 1991. Le relazioni sono buone, ma possono ancora espandersi in modo proficuo in vari ambiti.

Cooperazione economica

Rispetto ai Paesi dell’Europa occidentale, il commercio bilaterale della Svizzera con l’Ucraina presenta ancora potenzialità di sviluppo. La bilancia commerciale è tradizionalmente positiva per la Svizzera. La Confederazione esporta soprattutto prodotti farmaceutici, macchinari, prodotti dell’industria orologiera, pietre e metalli preziosi, gioielli e prodotti agricoli. Le importazioni dall’Ucraina consistono principalmente in pietre e metalli preziosi, tessuti e abbigliamento, macchinari, prodotti agricoli e metalli non preziosi.
In Svizzera sono inoltre domiciliate alcune imprese ucraine (sede principale o rappresentanza commerciale). La Svizzera è uno dei dieci più importanti investitori in Ucraina. In genere, due o tre imprese svizzere rientrano tra i dieci principali contribuenti del Paese.
Importante per le relazioni commerciali tra Ucraina e Svizzera è l’Accordo di libero scambio con gli Stati dell’AELS, entrato in vigore nel giugno del 2012.

 

Lingue commerciali

Russo, tedesco, inglese, ucraino.

 

Pesi e misure

Sistema metrico

 

Valuta

Valuta
1 Griwna (UAH) = 100 copechi
Codice ISO: UAH

 

Tariffa doganale

Sistema armonizzato.

 

Controllo di importazione

Per diversi gruppi di merci c’è l’obbligo di licenza sotto forma di licenza commerciale e/o di importazione. Le licenze sono per esempio necessarie per prodotti fitosanitari, prodotti farmaceutici, cosmetici e preparati veterinari. La competenza è solitamente del Ministero per lo sviluppo economico e il commercio. È necessario l’obbligo di autorizzazione per esempio per animali e prodotti per animali, prodotti vegetali e apparecchiature radio e per telecomunicazioni.
Obbligo di certificazione per prodotti medicinali, apparecchiature elettriche, colori ,vernici e attrezzature industriali. In questi casi alla dogana deve essere presentato l’originale oltre ad una copia autenticata del certificato emesso in Ucraina. Se l’organismo di controllo è riconosciuto (standard Dshersh), sono accettati anche certificati stranieri. Uno sdoganamento è possibile solo presentando la dichiarazione di conformità o il certificato di riconoscimento del paese straniero. I certificati vengono emessi da laboratori accreditati nel sistema di certificazione ucraino (UKrSEP – documento unico). Comitato statale dell’Ucraina per la standardizzazione, la misurazione e la certificazione, ul. Gorkogo 174, 03680 Kiev-150, Ucraina. Nel caso di merci non soggette ad obbligo di certificazione, in occasione dell’importazione viene richiesta dalle autorità doganali una conferma ufficiale per il produttore/acquirente ucraino o una cosiddetta autorizzazione. Grazie alla riduzione delle merci soggette all’obbligo di certificazione, molti prodotti rientrano nelle disposizioni del regolamento (TR) come giustificazione di sicurezza e la dogana richiede a proposito una dichiarazione di conformità. Per esempio per macchine e impianti, tecnologia medica. I controlli delle emissioni di valuta spettano alla banca nazionale dell’Ucraina.
Imposta sugli affari: 20%, sono possibili rimborsi, ma sono molto lenti, nessun diritto al rimborso (solo compensazione) nel primo anno dalla fondazione.

 

Condizioni di pagamento e offerte

È problematica la solvibilità del cliente; prendere possibilmente informazioni sul posto; verificare anche se il cliente può disporre di valuta estera. Finanziamento del credito probabile. Lettera di credito difficile da applicare, possibilmente pagamento anticipato. Per le attività di scambio devono essere rispettate le rigide disposizioni ucraine. Offerte su base €.

 

Indicazioni di origine

Consigliabile marcare le merci con “Made in …”.

 

Marcatura / etichettatura

Marcatura tradizionale con indicazione del Paese d’origine. Esistono particolari disposizioni per l’etichettatura, per alimenti, alcol, ecc. Rivolgersi alla Camera di commercio e dell’industria.

 

Imballaggio

Applicazione dello standard ISPM-15 per imballaggi in legno, dal 04.02.2006.

 

Documenti di spedizione e accompagnamento

Regolamenti speciali non ancora noti. Documenti raccomandati:

a) Fatture commerciali, 2 copie, con tutte le indicazioni tradizionali;

b) Certificato di origine su richiesta;

c) Polizza di carico non asseverata;

d) Pacchetti postali fino a 20 kg; 1 bollettino di spedizione estero, 2 dichiarazioni in dogana (ucraino, inglese o francese). Spedizioni su ferrovia: 1 lettera di vettura internazionale;

e) E’ammessa la procedura Carnet ATA (attualmente limitata);

f) Elenco colli dettagliato (3 copie) in inglese.

 

EVVDataCenter - L'archivio digitale delle IMe

Oltre 1000 aziende hanno scelto EVVDATACENTER, un prodotto che semplifica notevolmente il disbrigo automatico delle vostre IMe Import, Export, nonché tutta la documentazione inerente le vostre spedizioni. Con EVVdatacenter il ritiro, il controllo, l’archiviazione, le analisi, le statistiche e la ricerca risulteranno nettamente molto più efficienti. Evvdatacenter, il prodotto più venduto, apprezzato ed economico in Svizzera.