AUSTRALIA

Informazioni per il trasporto, i documenti di spedizione e l'importazione. Trasporti e spedizioni in Australia

Australia

Capitale
Canberra

Popolazione
23.34 Mio.

Lingue nazionali
Inglese

Valuta
Dollaro australiano (AUD)

Prodotto interno lordo (PIL)
USD 1’459 Mrd.

PIL pro capite
USD 62‘127

Cifra d’affari esportazioni in Svizzera
CHF 2’496.31 Mio.

Cifra d’affari importazioni dalla Svizzera
CHF 348.63 Mio.

Relazioni bilaterali Svizzera–Australia

Le relazioni bilaterali sono buone e sempre più intense. Nel marzo del 2012 sono stati avviati a Canberra dialoghi politici ed economici che proseguiranno anche in futuro. L’Australia ospita una delle più grandi comunità di svizzeri all’estero. Questo paese è un crocevia nel campo dell’istruzione e della ricerca.

Cooperazione economica

Gli scambi commerciali bilaterali sono modesti, ma si stanno intensificando. Nel 2011 le esportazioni sono salite a 2,5 miliardi CHF, con un aumento del 17,4% rispetto al 2010. Anche le importazioni dall’Australia verso la Svizzera sono migliorate nel 2011, salendo da 320 milioni a 487 milioni CHF e facendo così registrare un incremento del 52% rispetto all’anno precedente.
Nel 2011 la Svizzera era al quinto posto tra i Paesi di provenienza degli investimenti (investimenti diretti stranieri, FDI), con oltre 40’000 posti di lavoro creati in Australia. Nel 2009 gli investimenti diretti superavano i 13 miliardi di USD.
Il turismo riveste un’importanza sempre maggiore: dagli anni ’80 del XX secolo, sono sempre di più i cittadini svizzeri che visitano l’Australia come turisti o per soggiorni linguistici. Nonostante il franco svizzero forte, nel 2011 i turisti australiani in Svizzera sono aumentati dell’8,2% rispetto all’anno precedente. Nel 2010 circa 43’000 turisti svizzeri hanno invece trascorso le vacanze in Australia.
La Camera di commercio svizzero-australiana (Swiss Australian Chamber of Commerce and Industry, SACCI), conta oltre 250 membri.

 

Disposizioni contrattuali

Accordi duraturi tra l’UE  l’Australia tramite un accordo quadro.
Esiste un accordo di libero mercato con il Giappone,la Corea del Sud e la Cina.
Sono in vigore gli accordi di doppia imposizione dallo 01/01/1971,
Utilizzo del carnet A.T.A.

 

Lingue commerciali

Inglese.

 

Pesi e misure

Sistema metrico

 

Valuta

Valuta del paese dollaro australiano ($A)=100 centesimi (c). Codice ISO: AUD

 

Tariffa doganale

Sistema armonizzato. Lo sdoganamento ha luogo secondo il valore della transazione (su base FOB).

 

Controllo di importazione

L’importazione è ampiamente liberalizzata. Sono tuttavia necessarie delle autorizzazioni di importazione per una serie di prodotti. Ad esempio per determinati tipo di carne, di animali , piante e i cosmetici. Esistono dei divieti generali d’importazione ad esempio per embrioni umani e determinate razze canine.
Iva: 10%

 

Condizioni di pagamento e offerte

In caso di partner affidabili pagamento ammesso dietro presentazione di documenti (D/P). Lettera di credito irrevocabile multipla con incarico confermato alla banca disponente. Offerte in dollaro australiano $ con valori CIF e FOB, fatturazione prevalentemente in Euro, secondo le possibilità in PTA.

 

Indicazioni di origine

Le merci che hanno l’obbligo di marcatura secondo la legge australiana o le merci con iscrizioni in altre lingue devono riportare i dati del Paese d’origine (ad esempio Switzerland o altro Paese se del caso). Per determinate merci viene richiesto generalmente in modalità speciali di fornire l’origineo i materiali con etichette datate. Informazioni presso la Camera di Commercio industria e artigianato.

 

Marcatura / etichettatura

La marcatura usuale deve comunque essere evidente con nome e porto di destinazione (grandezza minima 5 cm). Per determinate merci deve venir riportata in modalità speciali l’origine o i materiali previsti con l’etichetta principale datata. Le autorità doganali possono richiedere la lista delle merci.

 

Imballaggio

Imballaggio via mare: marcatura delle casse come da standard in vigore. Divieto di importazione per paglia, fieno e materiale simile.
In caso di casse di legno è necessaria unicamente la manipolazione dell’ imballaggio in legno interno contro  le vespe sirex. Si raccomandano i certificati sirex dell’ufficio preposto di protezione delle piante.
Attenersi alle determinazioni d’imballaggio del legno per quanto concerne il carico nei container. ISPM 15 utilizzabile.
Sulle casse vengono stampati, oltre al contrassegno trasporto via mare e il numero,  i dati del porto di destinazione o anche del porto di scarico in lettere di grandezza di almeno 5 cm. Dati di peso precisi per merci oltre 2 tonnellate di peso, per pezzo.
Per merci quali cibo, stoffe, derivati del tabacco, articoli sanitari devono venir aggiunti i dati d’origine (prescrizioni secondo “Marking of Imported Goods” numero d’ordine Z10622).

 

Modelli e campioni di merci

I campioni senza valore commerciale sono eventualmente permessi senza pagamento di dogana, quando la spedizione è contrassegnata chiaramente come segue: “Trade Samples, no charge, no commercial value”. Carnet/ procedura ATA: ammessa.

 

Documenti di spedizione e accompagnamento

Solitamente

a) Fatture commerciali: per lo sdoganamento è necessaria la fattura originale presentata in inglese. La fattura deve essere regolarmente firmata. I seguenti dati sono necessari:

Nome e firma del venditore.

Nome e firma del compratore.

Nome della nave.

Paese d’origine.

Marca numero, quantità e tipo del pacchetto.

Denominazione della merce con dati su quantità, qualità e altri dettagli disponibili. Va posto un valore particolare su di una denominazione precisa della merce. I macchinari e gli annessi elettrici sono elencati separatamente e devono essere separati in fattura. Per quanto riguarda le bevande alcoliche deve essere indicato: numero dei singoli pacchi con le relative bottiglie, contenuto delle singole bottiglie, gradazione alcolica, valore delle bottiglie vuote valore della confezione esterna.

Prezzo di vendita: prezzo per unità e prezzo complessivo della merce dietro indicazione delle modalità di consegna. Il valore FOB deve venir messo in evidenza in modo particolare.

Le menzioni indicate ai punti 8a e 9 devono assolutamente essere inserite separatamente benché appartengano al valore fob e debbano venir messi in relazione a questo.

8a. Costo del lavoro per l’imballaggio della merce sull’esterno.

9.Valore dell’imballaggio esterno. I container non vengono considerati nell’imballaggio esterno.

Licenze o brevetti da indicare se riguardano la merce.

Costi di spedizione e di trasporto per il trasporto della merce in Australia. Tali costi CIF sono da dichiarare anche se la vendita è FOB.

Indicare i dettagli di tutti gli accordi, di qualunque tipo essi siano, che possono avere effetti sul prezzo di vendita o che lo possono variare. (indicazioni dettagliate presso la Camera di Commercio e artigianato.

b)Certificato di provenienza non necessario.

c) Polizze di carico non legalizzate; in caso di polizze di carico d’ordine fornire l’indirizzo di notifica.

d) Per pacchetti postali 20 kg con merci commerciali, 1 (carta di pacchetto estero) , 1 dichiarazione doganale in inglese.

 

EVVDataCenter - L'archivio digitale delle IMe

Oltre 1000 aziende hanno scelto EVVDATACENTER, un prodotto che semplifica notevolmente il disbrigo automatico delle vostre IMe Import, Export, nonché tutta la documentazione inerente le vostre spedizioni. Con EVVdatacenter il ritiro, il controllo, l’archiviazione, le analisi, le statistiche e la ricerca risulteranno nettamente molto più efficienti. Evvdatacenter, il prodotto più venduto, apprezzato ed economico in Svizzera.