TERRITORI FRANCESI D’OLTREMARE IN OCEANIA

Servizi di trasporto e logistica nelle Colonie Francesi

Disposizioni contrattuali

Associato UE dall’01/06/1964.
o conforme alla Francia.

 

Lingue commerciali

Francese.

 

Pesi e misure

Sistema metrico

 

Valuta

1 Franco CFP =100 centesimi (c).
Codice ISO: XPF

 

Tariffa doganale

Sistema armonizzato.

 

Controllo di importazione

L’importazione di merci è in larga misura liberalizzata. Per alcune merci è necessaria una licenza d’importazione.
Sussistono dei divieti ad esempio per la carne di pollame, diversi impianti e strumenti medicali. In Polinesia francese vi è un’imposta sulle importazioni temporanea e aggiuntiva (5% del valore) su quasi tutte le merci. Esclusi dalle tasse sono ad esempio i cibi principali, il cemento, il greggio, il sapone, gli articoli scolastici, libri come pure i trattori per l’agricoltura.
Le valute sono messe a disposizione dalle banche autorizzate dietro presentazione dei documenti di imbarco o licenze.
Imposta sugli affari: 8,5% (aliquota ridotta: 2,1%)

 

Condizioni di pagamento e offerte

Per clienti nuovi: lettera di credito irrevocabile e confermata.
Offerte in lingua francese, porto di destinazione CIF o porto d’imbarco FOB.

 

Indicazioni di origine

Si usa normalmente la marcatura “Made in …”, va evitata la confusione con la merce francese. Le altre prescrizioni corrispondono a quelle della Francia.

 

Marcatura / etichettatura

Si consiglia l’aggiunta della menzione “importato dalla Svizzera”.

 

Imballaggio

Imballaggio forte, resistente alle condizioni dei tropici; non possono venir usati la paglia e il fieno come materiali d’imballaggio.

 

Modelli e campioni di merci

I campioni di merci senza valore commerciale sono esenti ammessi in franchigia.
Per i territori d’oltremare francesi si può utilizzare il Carnet ATA.

 

Documenti di spedizione e accompagnamento

Documenti abituali, nonché:

a) Fatture commerciali in 2 copie con tutti i dati tradizionali, in francese.

In fondo alla fattura bisogna indicare le dichiarazioni di prezzo e di origine, come segue:

“Nous certifions que les marchandises dénommées dans cette facture sont de fabrication et d’origine de la Suisse et que les prix indiqués cidessus s’accordent avec les prix courants sur le marché d’exportation” (Certifichiamo che le merci presenti in questa fattura sono di fabbricazione e d’origine della Svizzera e che i prezzi indicati sopra sono in accordo con i prezzi correnti sul mercato delle esportazioni).

La certificazione non è obbligatoria;

b) I certificati d’origine devono esserci solo se richiesti. Se richiesti, come Paese d’origine, va indicato “Suisse” o “UE” se del caso;
c) EUR 1 come certificato di origine preferenziale nel caso in cui le merci superino un valore di 6.000 €; nel caso in cui il valore delle merci sia entro i 6.000 € è utilizzabile la dichiarazione in fattura come segue: “L’esportatore delle merci contemplate nel presente documento dichiara che, salvo indicazione contraria, le merci sono merci di origine preferenziale …” data, firma;
d) Polizza di carico non asseverata. Sono permesse le polizze di carico d’ordine con indirizzo di notifica;
e) Pacchi postali: peso massimo 20 kg, 1 bolla di spedizione internazionale, 1 dichiarazione doganale (in francese).

 

EVVDataCenter - L'archivio digitale delle IMe

Oltre 1000 aziende hanno scelto EVVDATACENTER, un prodotto che semplifica notevolmente il disbrigo automatico delle vostre IMe Import, Export, nonché tutta la documentazione inerente le vostre spedizioni. Con EVVdatacenter il ritiro, il controllo, l’archiviazione, le analisi, le statistiche e la ricerca risulteranno nettamente molto più efficienti. Evvdatacenter, il prodotto più venduto, apprezzato ed economico in Svizzera.